Aperto il bando 2018 del Premio #diPubblicoDominio

22 marzo 2018

Sono aperte le iscrizioni alla prima edizione del Premio giornalistico #diPubblicoDominio, un’iniziativa de Gli Stati Generali a supporto del giornalismo d’inchiesta. Il Premio assegnerà un budget ai vincitori per la realizzazione di un’inchiesta secondo i canoni del giornalismo investigativo o nella tradizione del giornalismo sociale. L’obiettivo è far emergere e raccontare fatti, storie, bisogni, prospettive di rilevante interesse pubblico per l’Italia, finora rimasti sottotraccia o poco dibattuti.

Annunciato lo scorso 1° dicembre in occasione del Brains Day della testata e piattaforma di giornalismo partecipativo, il Premio intende finanziare la produzione indipendente di inchieste originali su tematiche concernenti la cosa pubblica, i beni comuni, l’economia, la società e i suoi bisogni, le comunità locali. Accanto al tradizionale e sempre più difficile lavoro del giornalismo di denuncia, il Premio vuole anche valorizzar indagini capaci di far emergere storie di resilienza individuale e comunitaria e iniziative in grado di tracciare percorsi di rigenerazione sociale. 

L’iniziativa è riservata ai giornalisti freelance, non prevede limiti di età né vincoli di formato, la scelta del quale – articolo, fotoreportage, video-inchiesta, ecc. – è rimessa alla libertà dei partecipanti.

Il Premio consiste in un’assegnazione di denaro per la realizzazione di inchieste sulla base dei progetti presentati. Sono previste tre classi di premio: da 2.500, da 1.000 e da 500 euro.

«Siamo molto contenti di poter sostenere il lavoro e il talento di giornalisti che ancora si dedicano all’investigazione sul campo, all’approfondimento e al lavoro di ricerca. In fondo questa è una delle più importanti anime del giornalismo e una sua essenziale funzione civica. È importante che tutti noi, ognuno coi suoi mezzi, la sostenga in questo momento di grande cambiamento», dichiarano  i fondatori de Gli Stati Generali Jacopo Tondelli e Lorenzo Dilena.

Il progetto gode del patrocinio dell’Ordine del Giornalisti – Consiglio regionale della Lombardia ed è stato realizzato in partnership con Fondazione Cariplo, tra le realtà filantropiche più importanti del mondo con oltre 1000 iniziative sostenute ogni anno per 150 milioni di euro, con la Global Thinking Foundation, istituzione che ha come scopo prioritario di sostenere progetti che abbiano come obiettivo l’alfabetizzazione finanziaria rivolta essenzialmente a soggetti indigenti e fasce deboli e la promozione di attività di elevazione civile, storica, culturale, artistica, sociale e di tutela dei diritti civile, e con la Fondazione Italiana Accenture, fondazione d’impresa che nasce nel 2002 con l’intento di trasferire tecnologie, competenze ed esperienze dal mondo profit al mondo non profit per facilitare lo sviluppo di piattaforme abilitanti concettuali e digitali nell’ambito della digital social innovation e dello sviluppo economico sostenibile.

«Dalla coesione tra le persone parte la nostra piccola rivoluzione – afferma il presidente Giuseppe Guzzetti – perché ciascuno dia il proprio contributo per fondare il futuro della nostra società su quei principi di solidarietà e di innovazione sociale che sono alla base dell’operato di Fondazione Cariplo».

«La missione di Global Thinking Foundation – spiega la presidente Claudia Segre – è contribuire alla diffusione della conoscenza e alla promozione di attività di elevazione sociale e culturale: per questo motivo abbiamo sostenuto l’impegno di giovani professionisti dell’informazione su progetti con un forte impatto sociale e che risponde ai principi di sostenibilità economica. Siamo certi che l’iniziativa possa stimolare, inoltre, un dibattito intergenerazionale proficuo per i giovani di domani».

«Promuovere una cultura che incoraggi una condotta etica e il rispetto delle regole sociali attraverso la diffusione dell’innovazione nei modelli di sviluppo, nella cultura e nell’educazione è il nostro impegno. Questa iniziativa va esattamente nella giusta direzione», ha sottolineato il Presidente di Fondazione Italiana Accenture Diego Visconti.

La call resterà aperta fino al 31 maggio 2018, mentre i vincitori saranno annunciati a metà giugno entro il 5 luglio. Dal momento dell’assegnazione, i vincitori avranno fino a un massimo di 4 mesi di tempo per realizzare i lavori, che saranno poi pubblicati su glistatigenerali.com.

VAI AL BANDO

(ultimo aggiornamento: 25 giugno 2018)

TAG: #diPubblicoDominio, Fondazione Cariplo, giornalismo, Gli Stati Generali, inchieste, Ordine dei Giornalisti - Lombardia
CAT: Media

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...