SocialGraph

bio

La mission di SocialGraph è quella di guidare la transizione dell'Italia verso la Knowledge Economy, utilizzando l'intelligenza dei dati come vantaggio competitivo, per noi e per i nostri clienti. I nostri campi d'azione sono: SEO, Analytics, Big Data, SNA, Editoria Digitale.

BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 30/12/2014

in: Tutti i vantaggi del Cloud

In effetti la questione della sicurezza non è presentata come un vantaggio ma non andrebbe presentata neanche come uno svantaggio, direi che appunto è una "questione" come la (remota) possibilità che un HD si bruci non è un visto come uno svantaggio del supporto fisico ma una possibilità che il consumatore deve conoscere e valutare. [...] Nel breve intervento si cerca quindi di elencare i punti critici che l'utente dovrebbe considerare prima di affidarsi a servizi in cloud: dalla dislocazione geografica dei server, al livello di protezione delle connessioni. Sugli altri temi da te proposti (costi, miglioramento dei servizi di backup, e facilità di accesso alle informazioni) certo la situazione non può essere omogeneamente positiva ed andrebbero valutati i singoli casi. Nel complesso però molti servizi o applicativi che lavorano in cloud stanno appianando le inefficienze che menzioni. Basta pensare alla possibilità di lavorare in locale e poi sincronizzare in rete fornita da molti servizi (google in testa), pianificare o addirittura delegare al sistema i salvataggi, avere un sistema di backup non basato sui dispositivi e sui formati originari etc... Sulla questione dell'accesso ai servizi in mancanza di rete sono d'accordo con te ma il problema risiede nell'azzeramento, in corso d'opera, del digital divide nel paese. Questo non dovrebbe essere visto come un motivo per rallentare la migrazione sul web ma al contrario il processo di migrazione dovrebbe fornire uno stimolo per tutti gli operatori del settore nel velocizzare i lavori di ottimizzazione dell'infrastruttura per aprire nuovi mercati

Altro Chiudi
Pubblicato il 13/11/2014

in: Rifarsi il look non basta ai giornali

Grazie Gaia per introdurre questo problema: quello della negoziazione tra pubblico, cliente e team di progettazione. Se il committente non è in grado di formulare critiche pertinenti perché non possiede le competenze necessarie ( l'expertise del grafico, potremmo dire), crediamo sia compito di chi le possiede (in questo caso anche tuo, di professionista con una [...] carriera e esperienze) trovare un equilibrio tra le parti. E' un lavoro di mediazione: perché se è vero che alcune questioni tecniche sono oggettive e seguono studi di funzionalità, è anche vero che poi il prodotto deve piacere al pubblico, e che quindi in un contesto 2.0 debba avere diritto di parola. Sta poi al team di esperti selezionare critiche meritevoli dal rumore di fondo. Questa è la sfida

Altro Chiudi
CARICAMENTO...