Antonio
Vigilante

bio

Vivo a Siena. Mi occupo di teoria della nonviolenza, pedagogia, filosofia morale ed interculturale. Sono condirettore scientifico della rivista Educazione Aperta. Tra i miei libri: Il Dio di Gandhi (2009), La pedagogia di Gandhi (2010), Ecologia del potere. Studio su Danilo Dolci (2012) L'educazione è pace (2014), A scuola con la mindfulness (2017), [...] Dell'attraversamento. Tolstoj, Schweitzer, Tagore (2018), L'essere e il tu. Aldo Capitini in dialogo con Nishitani Keiji, Enrique Dussel e Murray Bookchin. Il mio blog è Attraversamenti (http://antoniovigilante.blogsp ot.com).

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 12/05/2019

in: Ignoranza & lassismo

Ho insegnato per anni in un contesto difficile, con ragazzi che venivano a scuola perché costretti dallo Stato. Apprendo ora che tutte le difficoltà del mio lavoro potevano essere risolte con un po' di punizioni.

Pubblicato il 09/04/2019

in: Le buddhanate di Fabrizio Rondolino

A dire il vero a me interessano proprio i duemila e passa anni di commenti e interpretazioni; o, per essere più precisi, quella che i tedeschi chiamano Wirkungsgeschichte. Mi chiedo come mai l'Occidente sia stato così violenti, e mi pare che molte risposte siano nella Bibbia. Sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento. Nell'AT trovo l'ideologia [...] dello sterminio del popolo nemico di Israele, Mosè come comanda di uccidere le donne e i bambini del nemico. Nel NT trovo la demonizzazione di colui che non crede, l'idea dell'Inferno, che è la giustificazione ideologica delle forme più atroci di violenza.

Altro Chiudi
Pubblicato il 09/04/2019

in: Le buddhanate di Fabrizio Rondolino

A dire il vero a me interessano proprio i duemila e passa anni di commenti e interpretazioni; o, per essere più precisi, quella che i tedeschi chiamano Wirkungsgeschichte. Mi chiedo come mai l'Occidente sia stato così violenti, e mi pare che molte risposte siano nella Bibbia. Sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento. Nell'AT trovo l'ideologia [...] dello sterminio del popolo nemico di Israele, Mosè come comanda di uccidere le donne e i bambini del nemico. Nel NT trovo la demonizzazione di colui che non crede, l'idea dell'Inferno, che è la giustificazione ideologica delle forme più atroci di violenza.

Altro Chiudi
Pubblicato il 09/04/2019

in: Le buddhanate di Fabrizio Rondolino

A dire il vero a me interessano proprio i duemila e passa anni di commenti e interpretazioni; o, per essere più precisi, quella che i tedeschi chiamano Wirkungsgeschichte. Mi chiedo come mai l'Occidente sia stato così violenti, e mi pare che molte risposte siano nella Bibbia. Sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento. Nell'AT trovo l'ideologia [...] dello sterminio del popolo nemico di Israele, Mosè come comanda di uccidere le donne e i bambini del nemico. Nel NT trovo la demonizzazione di colui che non crede, l'idea dell'Inferno, che è la giustificazione ideologica delle forme più atroci di violenza.

Altro Chiudi
Pubblicato il 06/04/2019

in: Le buddhanate di Fabrizio Rondolino

Perdonami, Federico, ma nelle righe precedenti avevo scritto: "Se prossimo è chi mi è vicino, anche fisicamente, allora può esserlo anche il mio vicino di casa straniero, o lo straniero che abita nel mio stesso quartiere, o gestisce il negozio sotto casa". Che è esattamente quello che dice il versetto del Levitico che dici. Il [...] criterio è quello della prossimità, della vicinanza fisica; poi a essere vicino può essere anche uno straniero. Ma non si tratta affatto di un amore per l'altro generico: ad esempio per chi fa parte di un altro popolo e non è venuto a stabilirsi accanto a me. (Nei versi precedenti la parola ricorrente è עמית, che la CEI traduce con "compatriota"; ad es: "Con giustizia giudicherai il tuo compatriota", בְּצֶדֶק, תִּשְׁפֹּט עֲמִיתֶךָ).

Altro Chiudi
CARICAMENTO...