Antonio
Vigilante

bio

Vivo a Siena. Mi occupo di teoria della nonviolenza, pedagogia, filosofia morale ed interculturale. Tra i miei libri: Il Dio di Gandhi (2009), La pedagogia di Gandhi (2010), Ecologia del potere. Studio su Danilo Dolci (2012) L'educazione è pace (2014), A scuola con la mindfulness (2017), Dell'attraversamento. Tolstoj, Schweitzer, Tagore (2018), L'essere e il tu. [...] Aldo Capitini in dialogo con Nishitani Keiji, Enrique Dussel e Murray Bookchin. Il mio blog è Attraversamenti (http://antoniovigilante.blogsp ot.com).

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 22/07/2019

in: Come eliminare la bocciatura e vivere felici

Sarebbe così, se la certificazione delle competenze fosse una cosa seria. Se, cioè, davvero nella scuola italiana si lavorasse per competenze. Cosa che avviene solo sulla carta, in realtà. Spesso - o per lo più - la certificazione delle competenze avviene associando delle formule già scritte ai voti (se ha sette, allora si dice che...).

Pubblicato il 12/05/2019

in: Ignoranza & lassismo

Ho insegnato per anni in un contesto difficile, con ragazzi che venivano a scuola perché costretti dallo Stato. Apprendo ora che tutte le difficoltà del mio lavoro potevano essere risolte con un po' di punizioni.

Pubblicato il 09/04/2019

in: Le buddhanate di Fabrizio Rondolino

A dire il vero a me interessano proprio i duemila e passa anni di commenti e interpretazioni; o, per essere più precisi, quella che i tedeschi chiamano Wirkungsgeschichte. Mi chiedo come mai l'Occidente sia stato così violenti, e mi pare che molte risposte siano nella Bibbia. Sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento. Nell'AT trovo l'ideologia [...] dello sterminio del popolo nemico di Israele, Mosè come comanda di uccidere le donne e i bambini del nemico. Nel NT trovo la demonizzazione di colui che non crede, l'idea dell'Inferno, che è la giustificazione ideologica delle forme più atroci di violenza.

Altro Chiudi
Pubblicato il 09/04/2019

in: Le buddhanate di Fabrizio Rondolino

A dire il vero a me interessano proprio i duemila e passa anni di commenti e interpretazioni; o, per essere più precisi, quella che i tedeschi chiamano Wirkungsgeschichte. Mi chiedo come mai l'Occidente sia stato così violenti, e mi pare che molte risposte siano nella Bibbia. Sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento. Nell'AT trovo l'ideologia [...] dello sterminio del popolo nemico di Israele, Mosè come comanda di uccidere le donne e i bambini del nemico. Nel NT trovo la demonizzazione di colui che non crede, l'idea dell'Inferno, che è la giustificazione ideologica delle forme più atroci di violenza.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...