Salvatore
Salzano

bio

Nato a Bari il 4 dicembre 1962, mi sono laureato in Economia presso l'Università degli studi di Pavia. Mi sono inizialmente occupato di ricerche in campo economico/sociale. Il mio sviluppo professionale mi ha portato a studiare l'Informatica e in particolare gli aspetti legati alle reti, e sono diventato insegnante con il concorso a cattedra ordinario [...] del 1990. Attualmente insegno Sistemi e Reti in un Istituto Tecnico. La mia passione è sempre rimasta la politica, che seguo con interesse anche se il tempo è tiranno. La Costituzione è il mio manifesto ideale, la cui estrema sintesi è rappresentata dal secondo comma dell'art. 3

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 20/07/2019

in: Autonomia: una risposta da sinistra

Caro Massimo Crispi, se avesse dedicato un po' più di tempo a leggere attentamente le parole che ho scritto, probabilmente avrebbe risparmiato molte delle cose che ha inserito nella sua risposta, che a volte non riguardano il contenuto del mio discorso, altre volte invece mi danno ragione... mi ricorda una scena di Aldo Giovanni e [...] Giacomo! Quanto alle "parole vuote e senza proposte concrete", legga meglio: si parla di ridare efficienza agli enti locali e autonomia organizzativa. Se ne ha modo, si legga il bel libro di Marco Bersani https://www.ibs.it/dacci-oggi-nostro-debito-quotidiano-libro-marco-bersani/e/9788865481875 e troverà delle proposte e delle analisi, anche sulla globalizzazione, che la soddisferanno, spero! Io non potevo scrivere un trattato sulla riforma dello stato in un post sul web, che è già troppo lungo così. Infine lei si chiede a cosa serve l'autonomia: ad organizzarsi in modo coerente con le proprie realtà, sulla base delle proprie esigenze locali e senza che una burocrazia asfissiante possa importi le stesse regole da Palermo a Bolzano. Un'ultima cosa: nel mio articolo non si parla di regionalismo spinto... lo (ri?)legga!

Altro Chiudi
Pubblicato il 16/07/2019

in: Mio caro segretario...

Potrebbe restare sorpreso dalla mia posizione sull'autonomia. Rifiuto totalmente quella che ci sta venendo propinata come tale, perché io sono un sostenitore dell'autonomia come modello politico. L'ho scritto chiaramente qui: https://www.glistatigenerali.com/governo_scuola/autonomia-una-risposta-da-sinistra/ Quindi se avrà la pazienza di leggere fino in fondo comprenderà perché ho scioperato contro questa farsa di regionalizzazione. Circa la valutazione, personalmente ritengo che il [...] livello della scuola stia pericolosamente scemando per varie ragioni, e che il tema della valutazione vada seriamente affrontato. Seriamente, appunto, come ad esempio avviene nel modello Francese. Tutto questo però richiede che sulla scuola si investa, e che se ne abbia una visione nazionale. Infine, concordo sul fatto che ogni disciplina seriamente insegnata contribuisca a far ragionare e sviluppare il pensiero critico: io insegno Sistemi in un istituto ad indirizzo informatico, e lo posso affermare con certezza.

Altro Chiudi
Pubblicato il 05/05/2019

in: Esegesi del commentatore medio - 1

Che dire... Hai espresso meravigliosamente, con parole pacate e inesorabili, lo stesso disprezzo che provo anch'io per questi personaggi, che io chiamo, in modo molto meno elegante del tuo, i "benpensanti di mer.." . Bravo!

Pubblicato il 26/03/2019

in: Cambio climatico oppure lavaggio del cervello?

Complimenti! Innanzitutto il tuo pezzo sarà anche lungo ma si legge tutto d'un fiato per via dello stile brioso e immediato. Circa il contenuto, è evidente che non hai voluto argomentare su altri temi connessi all'ambiente, come l'inquinamento dell'acqua o la gestione dei rifiuti. Ti sei volutamente, e giustamente, a parer mio, soffermato su un [...] altro tema, forse molto più importante: come una società consumistica e innaturale riesca a condurre l'opinione pubblica dove vuole, pur di nascondere il proprio fallimento. Se ci concentriamo tutti sulla CO2 forse finiremo per dimenticare tutte le brutture di cui noi, con la nostra organizzazione del mercato, siamo veramente responsabili. Insomma, per parafrasare un autore a me caro, potremmo dire "il riscaldamento globale è l'oppio dei popoli". Ciò non toglie ovviamente che l'ambiente è un tema serio, ma semmai riguarda soprattutto altri aspetti, che nel tuo articolo hai lasciato giustamente intravvedere.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...