Batterie Aton: Enel e Intesa Sanpaolo promuovono l’autoconsumo di energia solare

:
27 giugno 2018

Sostenere la diffusione di batterie integrate con fotovoltaico per clienti residenziali, per rendere la casa più autosufficiente dal punto di vista energetico, permettendo un autoconsumo fino all’85 per cento. Con questo obiettivo la Aton Storage, azienda italiana attiva nello sviluppo e nella produzione di sistemi innovativi di accumulo di energia elettrica da fonte fotovoltaica, ha ricevuto da Intesa Sanpaolo un finanziamento di 1,5 milioni di euro. Grazie a questo accordo i pannelli solari si trasformano in una risorsa fruibile giorno e notte, aumentando l’auto-consumo di energia solare.

«L’ecosistema di strumenti d’innovazione e finanziari realizzato grazie alla partnership di Enel e Intesa
Sanpaolo – ha commentato l’amministratore delegato di Aton Ettore Uguzzoni – ha consentito ad Aton di accelerare e indirizzare verso risultati concreti i propri sforzi d’innovazione, grazie a un contesto nel quale è stato possibile realizzare progetti di filiera e competere con i grandi player internazionali. Viene data, in questo modo, una grande opportunità di sviluppo economico e tecnologico ad Aton e, in generale, a tutte le PMI italiane».

Aton è tra le società che hanno usufruito del programma lanciato da Enel e Intesa Sanpaolo un anno fa a
sostegno delle PMI, a livello nazionale e internazionale, favorendo lo sviluppo di progetti di filiera. E il finanziamento si inserisce nell’ambito della partnership per sostenere l’innovazione nel settore dell’energia, promuovere lo sviluppo della Circular Economy e dell’Open Innovation.

Aton è tra le società che hanno usufruito del programma lanciato da Enel e Intesa Sanpaolo un anno fa a
sostegno delle PMI, a livello nazionale e internazionale, favorendo lo sviluppo di progetti di filiera. Fino a oggi Intesa Sanpaolo ha erogato oltre 8 milioni di euro in favore dell’ecosistema. In particolare, le PMI e le startup che collaborano con Enel in progetti d’innovazione, oltre a ricevere supporto tecnico ed economico da parte di Enel, usufruiscono anche di quello finanziario da parte della Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo che, nell’operazione Aton, ha partecipato attraverso la Direzione Regionale Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Molise, guidata da Tito Nocentini.

La partnership porta vantaggi reciproci: per Enel è uno strumento per completare l’offerta di supporto alle aziende con cui collabora in progetti di innovazione, mentre per Intesa Sanpaolo rappresenta un nuovo modo di supportare l’innovazione nelle filiere industriali, avvalendosi della competenza dei suoi migliori clienti per la valutazione di merito dei progetti.

«In Italia ci sono molte PMI innovative rese speciali dalla passione e la tenacia d’imprenditori brillanti», ha affermato Ernesto Ciorra, direttore divisione Innovazione e Sostenibilità di Enel. Per Mario Costantini, direttore generale Intesa Sanpaolo Innovation Center, l’obiettivo è «favorire la transizione delle imprese e della società verso modelli sostenibili attraverso l’Open Innovation e per essere motore di crescita della nuova economia in Italia. Il percorso realizzato con Aton va proprio in questa direzione e sono molto orgoglioso di poterlo condividere insieme al nostro partner Enel con cui siamo impegnati da tempo nello sviluppo dell’ecosistema in Italia».

TAG: aton, Economia circolare, enel, Energia, intesa sanpaolo
CAT: economia circolare

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...