L’Antitrust cinese indaga sul gigante ALIBABA

:
26 Dicembre 2020

L’autorità antitrust cinese sta indagando su Alibaba Group, “l’Amazon cinese”, il colosso dell’e-commerce co-fondato da Jack Ma, per “sospette pratiche monopolistiche“. Lo ha riferito l’Amministrazione statale per la regolamentazione del mercato.

Allo stesso tempo, secondo i media ufficiali di Pechino, le autorità finanziarie di regolamentazione terranno anche colloqui di “supervisione e guida” con Ant Group, la fintech company di Alibaba, a poche settimane dallo stop alla Ipo dei record deciso all’ultimo minuto da Pechino.
    Dopo l’avvio dell’indagine il titolo del colosso dell’e-commerce è crollato in Borsa a Holg Kong, terminando gli scambi con una perdita secca dell’8,13%, a 228,2 dollari di Hk, non lontano dai minimi intraday”, questo è quanto riportato dalle notizie ultime che arrivano dall’ANSA

https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2020/12/24/alibabaindagine-antitrust-cinesecrolla-a-hong-kong-813_37458390-91fe-4fc6-89

Alibaba è la branch per il commercio BtoB dell’ecosistema Alibaba, compagnia tecnologica globale e maggior marketplace per il mobile e online e-commerce al mondo.

L’autorità regolatoria sospetta Alibaba di aver agito da monopolio, alterando il mercato con pratiche scorrette, in particolare costringendo gli operatori alla firma di patti di cooperazione esclusiva, che impedissero di offrire i prodotti su piattaforme concorrenti.  Sotto indagine vi è anche lo spin-off di Alibaba, l’Ant Group, nei confronti del quale la banca centrale cinese e l’antitrust del mercato bancario e assicurativo hanno annunciato l’avvio di colloqui per portare il gruppo al rispetto di una serie di principi finanziari per il mantenimento di un’equa competizione e per la protezione dei legittimi diritti dei consumatori, lo ha annunciato la Banca centrale cinese con un comunicato sul suo sito internet.

Il controllo ” a tappetto” che ha preso di mira  Alibaba, scatta all’indomani della Conferenza centrale sull’attività economica tenutasi a Pechino, nella quale si è deciso di rafforzare il controllo antitrust, contro i monopoli e contro gli aumenti incontrollati ed esponenziali del capitale, attraverso .

Sulla vicenda il Quotidiano del Popolo, giornale del Partito comunista cinese, ha definito questa azione nei confronti di Alibaba – che è una prima volta per il regolatore cinese contro un gruppo internet di questa portata – un’importante passaggio per combattere i monopoli nel mondo internet. Un’azione “buona per il mercato, che può rafforzare lo sviluppo dell’economia cinese”, ha detto il giornale ufficiale. https://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Antitrust-cinese-apre-inchiesta-contro-Alibaba-il-titolo-crolla-in-borsa-8d80dc0c-e8dd-4f56-9680-487e3fd56a01.html?refresh_ce

TAG: alibaba, amazon, antitrust, avv Monica Mandico, Cina, eCommerce, Mandico&Partners, monopolio
CAT: Grande distribuzione

Un commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. lina-arena 5 mesi fa

    mi convinco ogni giorno che passa che il capitalismo cinese è preferibile a quello americano . I cinesihanno stravolto il loro sistema economico e stanno gestendo il capitalismo che ormai non è più primitivo. I compagni hanno dimostrato di sapercela fare. Hanno ucciso il comunismo di Stato e gettato le basi per un’economia capitalistica che difficilmente potrà dare vita a rapporti giusti ed umani.

    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...