Le ultime sul Covid

:
12 Ottobre 2020

La Campania è la seconda regione per numeri di contagi dopo il Lazio. La scuola spende 5000 ero alla settimana, 15000 alla settimana mensili per fornire mascherine agli alunni. Gli oneri a carico delle scuole già normalmente gravate finiscono per essere sempre eccessivi. Alunni che aspettano invano per giorni l’esito del tampone e nell’attesa si pongono in autoisolamento trascorrendo il periodo di quarantena, ormai ridotto a dieci giorni, a casa. Gli insegnanti sono sotto stress perché continuamente contattati dai genitori quando si verifica un caso di un figlio positivo. Le postazioni drive in sono sovraccariche, code interminabili per effettuare tamponi, file fuori gli ospedali che testimoniano la grande difficoltà della sanità pubblica che già normalmente arranca in mancanza di personale ospedaliero. Qui a Napoli, è al tracollo anche la situazione del trasporto pubblico. Le funicolari sono state chiuse, a breve toccherà alle linee di metropolitane. Spesso i ragazzi per raggiungere scuola, sono costretti a salire su autobus e metropolitane viaggiando costipati. Si è ormai abbassata l’età dei contagiati, i giovani sono altrettanto a rischio quanto gli adulti essendo i maggior frequentator di pub e locali notturni, ci sono stati casi di contagi anche tra bambini. Tante aziende e la scuola stessa contempla la possibilità di nuove forme di lavoro agile. I locali devono osservare la chiusura alle 24, alle 22 non posso più essere serviti alcolici. É stata una buona mossa quella di riaprire indiscriminatamente i confini, consentire viaggi all’estero, riaprire discoteche dove per forza di cose si creano situazioni di promiscuità?

TAG:
CAT: Sanità, scuola

2 Commenti

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. lina-arena 5 mesi fa

    sto bene a casa mia ma ho un dolore potente per le difficoltà economiche in cui versa la maggior parte della popolazione. La fame può fare più vittime del covid. E che dire della depressione che colpisce tanta gente che si chiude tra le pareti domestiche nella speranza di allontanare i contagi?

    Rispondi 0 0
  2. simone2 4 mesi fa

    ma ancora con sta storia di chiudere chiudere chiudere…bastaaaa…non se ne può più!!! continuiamo a vivere tutta la vita incatenati in casa come schiavi??? bastaaaa….. poi quali contagi son solo positivi al test, ma vi venisse in mente di fare un piccolo ragionamento : se il 95% dei positivi è completamente asintomatico e l’altro 5% ha sintomi lievi e solo l 0,5% avrebbe sintomi gravi (ma vorrei vedere che sono qqueste persone esoprattutto quali patologie hanno), ma non vi chiedete il test tampone che cavolo rileverebbe??? c’è qualcosa che non va, rileva praticamente i sani, perchè i cosidetti asintomatici sono i sani, perchè tutti siamo positivi a qualche virus è situazione fisiologica normale del nostro corpo….ma conterà le malattie gravi poi non qualche influenzetta….e quanti sono i malati gravi??? per qualche malato grave facciamo ammalare tutta Italia con questi provvedimenti (vedi mascherina cancerogena biossido di titanio)….ma ci state con la testa!!! ovviamente no…non lo dico io ma gli scienziati, virologi, ricercatori che tutta una grossa truffa queste consideraioni dell’epidemie, andate a vedervi i dati sulla mortalità in italia, fino a luglio 2020 è la stessa degli altri anni fino allo stesso mese e le polmonite ci sono da anni (casulamente sono tutti soggetti vaccinati dichiarato da un medico) così come i collassi sanitari c’erano anche prima (ci sono gli articoli che risalgono anche al 2018) solo prima non faceva comodo parlarne ora per qualche gioco di potere mondiale dobbiamo fare finta che siamo in una pandemia grave??? insomma così non si può vivere la cosiddetta cura da una fantomatica pandemia è mille volte più dannosa della pandemia stessa (qualora ci fosse e non si basasse solo ed esclusivamente sul risultato di un test come ai tempi della caccia alle streghe)

    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...