raffaella
benetti

bio

Cant-attrice. Diplomata in canto al Conservatorio di Verona e in Psicologia di Comunità all'Università di Padova. Dal 1992 professionista nel mondo dello spettacolo, alterna l'attività di artista performativa con quella di insegnante di canto e di esperta esterna di musica e teatro nelle scuole primarie. E' autrice di materiale didattico, filastrocche, canzoni, racconti e [...] copioni teatrali per l'infanzia. E' inoltre autrice di monologhi teatrali e di due libretti d'opera.

Altro Chiudi
BIO

Ultimi commenti

Pubblicato il 31/08/2020

in: Lettera: Salvini voti per il no. Non faccia autogol

A parte le sgrammaticature, gli errori di punteggiatura e il nome sbagliato di un ministro (il che dimostra la competenza e la conoscenza della politica, da parte di colui che scrive), chi sarebbe questa perla di avvocato-giornalista? Ma, soprattutto, si rivolge a Salvini, noto incompetente totale in ogni materia (a parte i selfies estivi e [...] i drink in spiaggia) per fargli capire cosa? Veramente senza parole.

Altro Chiudi
Pubblicato il 18/11/2019

in: Crisi di consensi per il Conte-bis

Gentile signor Evoque. La sovrapponibilità di Lega e M5S è chiara ai suoi occhi, ma non agli occhi di molti altri. Inoltre, il continuo e costante insultare coloro che votano M5S (li chiama amabilmente "boccaloni") è proprio l'espressione del male dell'Italia: si vota come voglio io altrimenti si appartiene alla schiera degli imbecilli. O dei [...] pericolosi. E' stato questo il dramma che ha radicato il potere nelle mani di un'unica corrente politica, che non riusciamo a scrollarci di dosso, nonostante la seconda repubblica e che non consente alcuna vera alternativa. Il fatto che (numeri alla mano, veda qui: https://www.ipsos.com/sites/default/files/ct/news/documents/2018-03/elezioni_politiche_2018_-_analisi_post-voto_ipsos-twig_0.pdf) il M5S abbia, tra i suoi votanti, la più alta percentuale di persone con elevato titolo di studio, sembra smentire la sua (oltre che di molti altri) narrazione. Che comunque continua ad essere raccontata. Qual è lo scopo di questa narrazione? Qual è la paura di cambiare che nasconde? Qual è il potere che vuole continuare a mantenere? Ma è davvero sicuro che si tratti di fideismo? Ed è davvero sicuro che, dall'altra parte, non si voti per fideismo? (mai cambiare la strada vecchia per quella nuova...). Le parole offensive nei confronti degli elettori di uno schieramento politico, continue, insistenti, martellanti, sono il vero totalitarismo (o sonno della ragione) presente nel nostro paese. La saluto.

Altro Chiudi
CARICAMENTO...