Gli scarti diventano oggetti di design: nasce Perpetua Recorder di Alisea

:
10 ottobre 2019

L’economia circolare non solamente si può toccare, sfogliare e persino mangiare, ma fa pensare. Gli scarti di produzione diventano oggetti di vero e proprio design, oltre che funzionali. Alisea dal 1994 sviluppa processi produttivi innovativi nell’ottica di dare nuova vita ai materiali di scarto attraverso i quali realizza «Oggetti Comunicanti», come li definisce la sua fondatrice Susanna Martucci.

L’azienda di Vicenza ha presentato così “Perpetua Recorder the magnetic notebook di Alisea for Starbucks Reserve Roastery” il primo “notebook magnetico” dove l’acciaio del taccuino e la grafite di Perpetua, la matita, danno vita ad un nuovo oggetto che propone un’idea di connessione più umana. Perpetua Recorder the magnetic notebook racchiude in un oggetto parole quali recupero, riuso, riciclo, innovazione e design. A prima vista è un taccuino con la sua matita, ma se si guarda alla sua anima si scoprono acciaio, grafite e ferro presi direttamente dagli scarti di lavorazioni industriali.

«L’economia circolare diventa virtuosa, non solamente perché questo progetto muove i suoi passi dalla volontà di riutilizzare ciò che viene erroneamente creduto un rifiuto, ma anche perché mette al centro un’idea di connessione fondata sulle persone, senza il bisogno di un wi-fi», spiega Susanna Martucci, CEO di Alisea. «Con Perpetua Recorder the magnetic notebook tocchiamo con mano il fascino che può emanare un’economia circolare virtuosa, ma, soprattutto, riscopriamo la libertà perché scegliamo di scrivere e condividere dove, quando e con chi vogliamo le nostre storie, i nostri sogni e il nostro futuro». In Recorder Alisea ha voluto connettere magneticamente il taccuino e Perpetua la matita, due elementi che trovano la loro ragion d’essere reciprocamente: una matita senza quaderno non scrive, un quaderno senza matita non serve. «In Perpetua Recorder inoltre abbiamo associato brevetti e tecnologie innovative, tutti made in Italy; è il risultato corale di una filiera etica, dove tutti i partner condividono la stessa filosofia e la stessa mission: rispetto per l’ambiente e le persone in nome di un futuro realmente sostenibile», spiega Martucci.

Il taccuino è composto da pagine in carta riciclata al 100%, ha nella cover un’anima d’acciaio sottilissima prodotta al 60% dal recupero e riciclo dei rottami. Per la copertina, inoltre, è stata utilizzata Ecophilosophy, una carta materica unica stampata utilizzando l’energia del sole con inchiostri ecologici derivati dalla soia da Grafiche Antiga. Perpetua, invece, è l’iconica matita già esposta, tra gli altri, al Moma di New York e Hong Kong e al Guggenheim di Bilbao e voluta come testimonial dal Senato della Repubblica Italiana e dal Ministero dell’Istruzione per celebrare i 70 anni della firma della Costituzione. È realizzata con un materiale innovativo e tecnologico, lo Zantech, composto per l’80% da polvere di grafite ottenuta dagli scarti della lavorazione di elettrodi. «Attorno a Perpetua Recorder non c’è quindi una sola realtà imprenditoriale, ma una filiera etica dove più aziende condividono un preciso modo di operare. L’impegno nella tutela dell’ambiente è responsabilità condivisa che deve essere testimoniata», conclude Martucci.

 

Materiali Perpetua Recorder di Alisea

Starbucks per la sua Reserve Roastery a Milano ha per primo colto e fatto proprio il messaggio valoriale che rende unico Recorder, espandendolo ai propri clienti. Perpetua Recorder the magnetic notebook è nato in Italia ed è disponibile solo tailor made. È  rivolto alle aziende che desiderano condividere un messaggio che parla di sostenibilità, innovazione e design.

*

 

 

TAG: Alisea, Economia circolare, innovazione, Perpetua, Perpetua Recorder the magnetic notebook, Starbucks Reserve Roastery
CAT: economia circolare

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...