Come finiscono questi ballottaggi, secondo voi?

19 Giugno 2016

Cari lettori, cari brains, cari tutti, facciamo un gioco, proviamo a indovinare i risultati del secondo turno di domenica 19 giugno. Potete dire la vostra commentando in calce qui, utilizzando il vostro profilo brains se siete nostri autori, o commentando sui nostri profili social. Ognuno, in questo gioco, può naturalmente decidere su quali città scommettere e, ovviamente, su quali risultati. Ci sono le elezioni di Roma, quelle di Milano, Napoli, Torino, Trieste, ma anche Pordenone, Ravenna e molte altre. Non siate timidi, giocate con noi.

TAG: amministrative 2016, ballottaggi 2016
CAT: Partiti e politici

4 Commenti

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. sara-fumagalli 4 anni fa

    Eccomi qui, ci riprovo. Roma: Raggi, Milano: Sala (per il rotto della cuffia), Rho: Romano, Napoli: De Magistris, Torino: Appendino; Grosseto: Vivarelli Colonna.

    Rispondi 1 1
  2. marco-salamon 4 anni fa

    Mi: Parisi Roma: Raggi Torino: boh forse di poco Fassino; Napoli: di molto De Magistris

    Rispondi 0 0
  3. enrico-veronese 4 anni fa

    Raggi – Parisi – Fassino (di poco) – Merola – De Magistris – Di Piazza (purtroppo)

    Rispondi 0 0
  4. luciano-di-camillo 4 anni fa

    BALLOTTAGGI

    Indipendentemente da chi possa vincere i ballottaggi, a ben vedere, si possono evidenziare due realtà: voglia di fare (bene ?) ed ancora politichese o equivalente che sempre permane.
    In particolare, la gentile candidata per Roma glissa sulle tematiche, anzi, problematiche di assoluto rilievo ed l’altro candidato gioca, o, tenta di farlo, con le parole /chiacchiere.
    Un esempio inconfutabile: a precisa domanda in un talk show sul suo ripensamento a candidarsi, ha goffamente cercato di fare il furbo.
    Ossia, in precedenti interviste: “… bisogna avere delle qualità che io non ho …”; al presente: ” … mano mano che mi sono messo a fare la campagna elettorale mi sono convinto che … io possa più di altri avere qualità per governare Roma “. Quindi, prima, nessuna qualità, adesso, esclusive qualità superiori ! Narrazione priva, tra l’altro, di consecutio temporis poichè la correlata decisione si prende non quando si sta svolgendo la campagna,bensì, prima !
    Ergo, sperando di no, si preannuncia, per il modus operandi, un niente di nuovo all’ombra del Colosseo.

    Luciano Di Camillo

    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...