Coronavirus: 4492 nuovi casi, 80.539 casi totali, altri 662 decessi

26 marzo 2020

Dall’inizio dell’epidemia di coronavirus i contagi totali in Italia sono saliti a 80.539, con un aumento dell’8, 27% rispetto a ieri (74.386). Sul totale delle infezioni si contano 8.165 decessi e 10361 guariti.

Oggi gli attualmente positivi al coronavirus sono 62013 in totale (ieri erano 57521), con un incremento di 4492 casi (ieri erano 3492). I pazienti ricoverati con sintomi sono 24.753; 3612 sono in terapia intensiva, mentre 33648 persone sono in isolamento domiciliare fiduciario con sintomi lievi o assenti. I decessi registrati oggi sono 662 , dopo i 683 di ieri. Sono 999 invece i guariti. Il trend di calo degli ultimi giorni, quindi, si interrompe.

In Lombardia, regione piegata dall’emergenza sanitaria, i pazienti positivi sono 34889, (ieri erano 32346). L’aumento è di 2543, che in termini percentuali rappresenta un incremento del 7,8% rispetto a ieri.  Il numero aggiornato dei pazienti ricoverati in terapia intensiva è di 1273,  ieri erano 1236. 10681 sono i ricoverati in ospedale, in crescita di 655 rispetto a ieri I decessi sono 4861, con un incremento di 387 rispetto a ieri. A Bergamo i positivi sono 7458 (+386), a Brescia  6931(+334), a Lodi  1968(+84), a Milano, dove si registra l’aumento più rilevante, sono 6922 (+848). Come sempre Sondrio è la provincia che registra meno contagi e ammontano a 325 (+41).

Regione Lombardia ha raddoppiato in tre giorni i tamponi effettuati ogni giorno. Di conseguenza aumentano i contagiati riconosciuti.

Tamponi effettuati in Lombardia:

23 marzo: 73242 + 3453
24 marzo: 76695 + 4971
25 marzo: 81666 + 6047
26 marzo: 87713

«Sulla questione dei tamponi ci sono speculazioni vergognose» sulla Lombardia, ha dichiarato il governatore Fontana. «Siamo la Regione che ha fatto in assoluto più tamponi in tutto il Paese, abbiamo aspettato rigorosamente quello che c’è stato dettato dai massimi istituti di sanità del nostro Paese. Ci è stato detto che i tamponi devono essere riservati ai sintomatici». Se le indicazioni cambieranno «noi seguiremo le nuove» a due condizioni, ovvero «che mi si dia tutto quanto è necessario per fare i tamponi» e che i laboratori della Lombardia al momento riescono a processarne a pieno regime 5mila al giorno. E quindi «devono metterci in grado» di processarne di più.

I dati regione per regione

Lombardia 34889 (+2543, 7,9%)
Emilia-Romagna 10816 (+762, 7,6%)
Veneto 6935 (+493, 7.7%)
Piemonte 6534 (+510, 8.5%)
Marche 3114 (+180, 6,1%)
Liguria 2567 (+262, 11,4%)
Campania 1310 (+111, 9,3%)
Toscana 3226 (+254, 8.5%)
Sicilia 1164 (+170, 17,1%)
Lazio 2096 (+195, 10,3%)
Friuli-Venezia Giulia 1223 (+84, 7,4%)
Abruzzo 946 (+133, 16,4%)
Puglia 1182 (+89, 8,1%)
Umbria 802 (+92, 13%)
Bolzano 906 (+48, 5,6%)
Calabria 393 (+42, 12%)
Sardegna 494 (+52, 11,8%)
Valle d’Aosta 408 (+1, +1.7%)
Trento 1297 (+75, 6,1%)
Molise 103 (+30, 41,1%)
Basilicata 134 (21, 18,6%)

*

 

TAG: coronarvirus, Covid_19, epidemia, italia, protezione civile
CAT: salute e benessere

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...