Speranza nel cambiamento – Prima puntata – Diario di una candidata

:
1 aprile 2016

 

Aspettavo l’investitura ufficiale per dire che si…sono in corsa. Ci ho pensato tanto, ma alla fine dopo aver  accettato la dura sfida, la mia candidatura alle comunali di Latina è entrata da ieri
nel vivo.
Molti amici mi hanno detto che questa era la conseguenza naturale della mia crescita e formazione personale. Loro già sapevano che sarebbe finita così. Prima di me.
Che io sia una guerriera non c’è dubbio. Sempre in prima fila a esigere i naturali diritti e sempre in prima fila a reclamarli e pretenderli.
Avevo già raccontato della mia svolta di vita. Il traguardo della pensione e il rimettersi in gioco con altre cose, altrimenti difficili da fare http://www.glistatigenerali.com/costumi-sociali/gratitudine-nostalgia-futuro-vi-racconto-il-mio-primo-giorno-di-pensione/ E per la candidatura non è neanche la prima volta. Era già capitato in passato che mi avessero chiesto di presentarmi. In quel caso però è  stata una candidatura breve,   durata il tempo di pochi giorni. Ci scrissi un pezzo che ho casualmente ritrovato in questi giorni dal titolo…Candidata per una settimana. Era il 2007 e lo pubblico’ la rivista Ego…. Così scrivevo: ” Sono state le elezioni più strane degli ultimi tempi. Tutti siamo stati contattati per votare o per essere votati. Io tra questi. Un onore, ho pensato lì per lì. Ma presa da ansia ho subito detto di no. L’ansia però due giorni dopo non c’era più e davanti alla tazza di caffellatte ho detto ad alta voce: perché no? Ne ho parlato subito con mio marito e i miei figli, ho chiamato Ilaria a Boston (allora era lì, ora è a New York) e Matteo a Milano. Ho contattato i miei amici più stretti ed è iniziata per me la settimana da candidata. Gli amici di viaggio mi hanno subito detto…era ora. Loro mi vedono attiva perché sono riuscita a strappare parecchie corse dirette Latina-Roma. In quella settimana dunque sono stata la “candidata”. L’ubriacatura per fortuna è durata pochi giorni. Giusto il tempo di leggere le statistiche che amici e parenti mi hanno cominciato a mettere sotto il naso. Te la senti? Mi chiedevano. E giù dati disaggregati, quartiere per quartiere, degli anni passati. Probabilità e curve di gradimento. Dura era dura, certo. Ma non è sempre così? C’era da sfangare e pure parecchio. Ma, ma…  sono matta? Non mi bastano già i miei mille impegni professionali, sindacali e privati? Dove trovo lo spazio e il tempo per correre in questa giungla? No. No. Non è per me. Grazie, grazie per aver pensato a me, ma non è per me. Non esiste più la politica come emozione, passione e amore. Queste parole sono solo sugli spot elettorali. E io non ci sto. Non ci posso stare. E cosi mi sono defilata….”
Che emozione rileggere queste righe. Le titubanze e anche lo scoramento. Qualcosa ora è cambiato, anche se l’ansia c’è sempre, per fortuna e la passione la voglia di fare si sono riaffacciate tra noi. Bentornate. Bentornate. E’ importante che ci siano queste motivazioni. E sapete perchè? Perchè Latina è una città distrutta. In tutti i campi. E in tutti sensi. E la fiducia in una rinascita è ai minimi storici. Ma noi siamo una squadra di persone capaci e competenti, motivate a far rinascere dalle ceneri questa città. E a farla crescere. Io sono pronta. In molti mi sostengono e incoraggiano. Stavolta non è come allora e quindi nessun ripensamento e nessun dubbio. Ci sono e corro. Ma non da sola. Noi e siamo tanti,  crediamo a una nuova Latina, Forte, Viva, Grande e Bella. E quindi…Latinacorri.

 

candidata

TAG: candidatura, Forte, Latina
CAT: Enti locali, P.A.

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...