Global Social Venture Competition, per l’Italia vincono Helperbit e mEryLo

:
28 febbraio 2018

Si sono svolte oggi, mercoledì 28 febbraio, presso la sede di Intesa Sanpaolo a Palazzo Besana a Milano, le finali italiane della Global Social Venture Competition, la competizione internazionale dedicata ad idee innovative finanziariamente sostenibili e ad alto impatto sociale e ambientale, promossa dalla Haas School of Business UC Berkeley in partnership con ALTIS.

A vincere il round italiano le start-up Helperbit e mEryLo. La prima utilizza tecnologie all’avanguardia come la blockchain per promuovere e facilitare aiuti economici immediati e trasparenti in situazioni di emergenza, principalmente a causa di disastri naturali. La seconda ha progettato e sta sviluppando un dispositivo medico innovativo in grado di lavorare direttamente con il paziente, caricando un farmaco di cui ha bisogno nei suoi globuli rossi. Il dispositivo è direttamente collegato al paziente, limitando così il contatto tra il sangue e l’ambiente esterno, potenziale causa di contaminazione e infezioni. Il core tecnologico è racchiuso nella cartuccia di caricamento, un dispositivo monouso nel quale avviene la procedura di caricamento del farmaco vera e propria.

A decretare oggi la vittoria dei due progetti una giuria di accademici e attori dell’ecosistema startup italiano che ha valutato l’innovatività, le prospettive della idea di business, l’impatto sociale e ambientale generabile e la capacità di implementazione del team.

«Iniziative come Global Social Venture Competition sono riferimento per la promozione di giovani talenti che propongono progetti innovativi, applicabili a diversi settori del mondo economico-produttivo italiano» ha affermato Tony Gherardelli, Head of Innovation Promotion di Intesa Sanpaolo, nel suo intervento in apertura della giornata.

Tony Gherardelli, Head of Innovation Promotion di Intesa Sanpaolo

Le due start-up vincitrici avranno accesso così alla finale globale della GSVC che per la prima volta si svolgerà a Milano dal’11 al 13 aprile. I giovani imprenditori  concorreranno con le 16 proposte di business selezionate a livello mondiale per l’assegnazione di un montepremi complessivo di 80 mila dollari.

Sette i team finalisti che si sono sfidati oggi per raggiungere quest’obiettivo: oltre ad Helperbit e mEryLo, HoMoLoG, KAITIAKI, Little Alienz, Relicta e Talents Venture. Ognuno di loro ha avuto la possibilità di prepararsi alla giornata con il supporto di professionisti e manager di realtà di spicco. Grazie infatti a Prospera e a Reseu Éntreprendre Lombardia, i giovani startupper hanno partecipato ad un programma intensivo di coaching che li ha accompagnati nel perfezionamento del loro business plan. Intesa Sanpaolo StartUp Initiative, inoltre, ha offerto una formazione intensiva a tutti loro per prepararli a queste fasi finali della competizione. La mission di “Global Social Venture Competition” è quella di creare una sinergia tra i migliori giovani imprenditori di tutto il mondo con una strategia aziendale sostenibile e pro ambiente, i potenziali investitori e le università, oltre che quella poi di sostenerle queste inziative.

Le finali di oggi sono state però anche l’occasione per assegnare il premio She4(Imp)Act di Impact Hub Milano, rivolto a team con fondatori donne, oppure che mettono la donna al centro del servizio offerto. Un’opportunità creata per sostenere quindi l’imprenditoria femminile. A vincere il premio la start- up mEryLo (in gara con HoMoLoG che produce mini-organi stampati in 3D), che oltre ad avere la possibilità di giocarsi la finale globale del prestigioso GSVC potrà contare sull’appoggio di Impact Hub per lo sviluppo del progetto. Con She4(Imp)Act Impact Hub Milano, infatti metterà a disposizione a mEryLo un pacchetto per l’incubazione di 3 mesi del valore di 25.000* euro proprio presso il coworking. Il pacchetto di incubazione include uno spazio di lavoro “all inclusive” per 3-4 persone a Impact Hub Milano, formazione personalizzata, affiancamento allo sviluppo del network internazionale professionale, industriale, finanziario, match-making con investitori, accesso alla community globale Hubnet e partecipazione agli eventi di networking ed exposure.

Marco Nannini – Impact Hub Milano

 

 

TAG: Global social venture competition, Helperbit, mEryLo
CAT: Banche e Assicurazioni, Innovazione

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...