Premio #diPubblicoDominio, ecco i vincitori della Prima edizione

5 luglio 2018

La Giuria del Premio Giornalistico #diPubblicoDominio ha annunciato i vincitori della Prima edizione del premio istituito dalla testata e piattaforma d’informazione partecipata ​glistatigenerali.com per finanziare la produzione indipendente di inchieste su tematiche di rilevante interesse pubblico per l’Italia concernenti la cosa pubblica, i beni comuni, l’economia, le comunità locali.

Alla Prima edizione del Premio – che ha ricevuto il patrocinio dell’​Ordine dei Giornalisti della Lombardia​ e il sostegno della ​Fondazione Cariplo​, della ​Global Thinking Foundation​ e della Fondazione Italiana Accenture – ​hanno concorso oltre 90 proposte arrivate da tutta Italia.

Sono risultati vincitori della Prima Edizione:
●  Giovanna Borrelli, Francesco Sparano – ​diritto alla salute – articolo/datajournalism
●  Marco Amendola, Fabrizio Annovi, Alberto Crepaldi​ – lavoro – inchiesta multimediale
●  Stefania Prandi​ – famiglia e questioni di genere – articolo con fotoreportage
●  Stefano Campolo​ – relazioni fra Italia e Unione Europa – inchiesta multimediale a puntate
●  Andrea Pertoldeo, Roberto Zancan​ – paesaggio urbano e potere – fotoromanzo d’inchiesta
 Christian Elia, Alessandra Vitullo​ – migranti – articolo con infografiche e graphic novel
●  Veronica Ulivieri ​– ambiente e salute – articolo con foto.
In totale sono stati assegnati 2 premi da 2.500 euro, 4 premi da 1.000 euro e un premio da 500 euro.

Gli assegnatari dei ​grant avranno ora fino a un massimo di 120 giorni per consegnare i loro lavori, che saranno pubblicati su glistatigenerali.com e presentati nel corso del ​Brains Day ​2018, incontro annuale della community di autori e lettori de ​Gli Stati Generali in calendario il prossimo 17 novembre a Milano.

Ai lavori della Giuria hanno partecipato ​Lucia Bocchi (​Ordine dei Giornalisti della Lombardia) ​– Manuela D’Alessandro (​Agi​) – ​Lorenzo Dilena (​Gli Stati Generali​) – ​Federico Ferrazza (​Wired Italia​) – ​Alessia Gallione (​La Repubblica​) – ​Monica Fabris (​Episteme​) – ​Bianca Longoni (​Fondazione Cariplo​) – ​Paolo Mondani (Rai3/Report​) – ​Gianluca Paolucci (​La Stampa​) – Claudia Segre (​Global Thinking Foundation​) – ​Alexander Stille (​Graduate School of Journalism, Columbia University)​ –​ Jacopo Tondelli​ (​Gli Stati Generali)​

«In un momento storico caratterizzato da ​fake news​, ​influencer mascherati da giornalisti e pubblicità ingannevoli, è importante sostenere iniziative che valorizzano il giornalismo di inchiesta, il giornalismo che verifica le fonti d’informazione e che racconta la verità sostanziale dei fatti, come prevede la legge istitutiva dell’Ordine dei giornalisti. I giornalisti hanno il dovere di informare perché i cittadini hanno il diritto costituzionale a essere correttamente informati. Scoprire che nella selezione del Premio #diPubblicoDominio ci siano tante proposte di servizi giornalistici connotate da rigore e serietà non può che essere di buon auspicio per il futuro del giornalismo e della democrazia», dichiara il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia Alessandro Galimberti​, commentando i risultati della selezione.

«Dalla coesione tra le persone parte la nostra piccola rivoluzione perché ciascuno dia il proprio contributo per fondare il futuro della nostra società su quei principi di solidarietà e di innovazione sociale che sono alla base dell’operato di Fondazione Cariplo», sottolinea il presidente ​Giuseppe Guzzetti​.

«La missione di Global Thinking Foundation – spiega la presidente ​Claudia Segre – è di contribuire alla diffusione della conoscenza e perciò abbiamo sostenuto questa iniziativa che aiuta i professionisti dell’informazione a promuovere progetti di forte impatto sociale ed economicamente sostenibili».

«Promuovere una cultura che incoraggi una condotta etica e il rispetto delle regole sociali attraverso la diffusione dell’innovazione nei modelli di sviluppo, nella cultura e nell’educazione è il nostro impegno. Questa iniziativa va esattamente nella giusta direzione», dichiara ​Diego Visconti​, presidente di Fondazione Italiana Accenture.

«Grazie al sostegno dei Partner e al rigoroso lavoro della Giuria abbiamo dato vita a un premio giornalistico, che vogliamo continuare a sviluppare nel corso degli anni», dice ​Jacopo Tondelli​, direttore responsabile de ​Gli Stati Generali​. «Ma niente sarebbe stato possibile se non avessimo ricevuto decine di proposte editoriali di grande qualità: grazie davvero a chi ha partecipato, mettendo in gioco professionalità ed entusiasmo».

Il Premio Giornalistico #diPubblicoDominio è un’iniziativa della testata Gli Stati Generali a supporto del giornalismo d’inchiesta, con il patrocinio  dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia e con il sostegno della Fondazione Cariplo, tra le realtà filantropiche più importanti del mondo con oltre 1000 iniziative sostenute ogni anno per 150 milioni di euro, della Global Thinking Foundation, istituzione che ha lo scopo prioritario di sostenere progetti di alfabetizzazione finanziaria rivolta essenzialmente a soggetti indigenti e fasce deboli e la promozione di attività di elevazione civile, storica, culturale, artistica, sociale e di tutela dei diritti civile, e della Fondazione Italiana Accenture, fondazione d’impresa che nasce nel 2002 con l’intento di trasferire tecnologie, competenze ed esperienze dal mondo profit al mondo non profit per facilitare lo sviluppo di piattaforme abilitanti concettuali e digitali nell’ambito della digital social innovation e dello sviluppo economico sostenibile.

Comunicato Vincitori 2018 #diPubblicodominio

TAG: #diPubblicoDominio, giornalismo, inchieste, vincitori
CAT: Media

Un commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. lina-arena 3 mesi fa
    Iniziativa lodevole anche perchè non è riservata a soli giornalisti. Vi posso chiede di pubblicare un commento ed una presentazione di un libro di una ricercatrice catanese, titolare di una orsa di studio a Berlino, che sta pubblicando con la Carocci editire un libro dal titolo " Con Aida al mercato". E' un raccomnto ricerca sulla vita dei senegalesi in Sicilia.
    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...