Premio #diPubblicoDominio: ecco i vincitori della Seconda edizione

16 Ottobre 2019

La Giuria del Premio Giornalistico #diPubblicoDominio annuncia i vincitori della Seconda Edizione del concorso, promosso da glistatigenerali.com in partnership con ​Global Thinking Foundation, per finanziare la produzione indipendente di inchieste su tematiche di rilevante interesse pubblico.  Alla Seconda Edizione, che ha ricevuto anche il sostegno di ​Fondazione Cariplo​, hanno concorso oltre sessanta proposte arrivate da tutta Italia e trasmesse dai partecipanti e votate dalla Giuria sulla piattaforma ideaTRE60, creata dalla ​Fondazione Italiana Accenture​.

Lavoro dignitoso, salute e benessere, parità di genere, acqua pulita e servizi igienico-sanitari, pace e giustizia e sconfiggere la fame. Come previsto quest’anno dal Bando, ogni proposta di inchiesta è strettamente collegata a uno di questi Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (SDG), che fanno parte dei diciassette individuati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.  Gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (SDG) danno seguito ai risultati degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Millennium Development Goals) che li hanno preceduti e rappresentano obiettivi comuni su un insieme di questioni importanti per lo sviluppo: la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame e il contrasto al cambiamento climatico, per citarne solo alcuni. “Obiettivi comuni” significa che essi riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno ne è escluso, né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità. E il giornalismo può e deve fare la sua parte.

A vincere la Seconda Edizione del Premio Giornalistico #diPubblicoDominio​:

  • Antonello Mangano e  Stefania Prandi​ – SDG 8 Lavoro dignitoso
  • Alessio Marzilli​ – SDG 3 Salute e benessere
  • Alessandra Bartali e Carlo Ramerino​ – SDG 8 Lavoro dignitoso
  • Federica Ginesu​ – SDG 5 Parità di genere
  • Tino Colacillo -​ SDG 6 Acqua pulita e servizi igienico-sanitari
  • Lamberto Rinaldi​ – SDG 2 Sconfiggere la fame
  • Antonio Cavaciuti – SDG 16 Pace, Giustizia e Istituzioni solide
  • Federica D’Alessio – ​SDG 12 Consumo e Produzione responsabili

In totale sono stati assegnati due premi da 3.000 euro, due premi da 2.000 euro, due premi da 1.000 euro e due premi da 500 euro per un totale di 13 mila euro.

Le inchieste così finanziate saranno pubblicate su glistatigenerali.com e presentate durante il Brains Day,​ in programma a maggio 2020 presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli a Milano.

Ai lavori della Giuria hanno partecipato Jacopo Barigazzi (Politico), Lucia Bocchi (Ordine dei Giornalisti – Lombardia), Silvia Botti (Abitare), Giovanna Boursier (Report), Manuela D’Alessandro (Agi), Lorenzo Dilena (Gli Stati Generali), Alessia Gallione (La Repubblica), Bianca Longoni (Fondazione Cariplo), Francesca Mandelli (Gli Stati Generali), Gianluca Paolucci (La Stampa) Claudia Segre (Global Thinking Foundation), Massimiliano Tarantino (Fondazione Giangiacomo Feltrinelli), Jacopo Tondelli (Gli Stati Generali), Luciano Turba (Global Thinking Foundation) e Renato Vichi (Ubi Banca).

«La diffusa partecipazione a questa nuova edizione dimostra come l’impegno professionale nel perseguire iniziative che mettono al centro l’Agenda 2030, come chiave di lettura della società odierna, sia foriero di una intensa pro-attività che fa ben sperare per un giornalismo inclusivo strettamente legato alla sostenibilità economica ed ai temi dell’equità sociale e di genere», dichiara Claudia Segre, presidente di Global Thinking Foundation, commentando i risultati ma anche la partecipazione di molti giornalisti al bando #diPubblicoDominio.

«Siamo orgogliosi di aver messo a disposizione del Premio Giornalistico #diPubblicoDominio la piattaforma digitale di Fondazione Italiana Accenture, Idea TRE60», afferma Simona Torre, segretario generale di Fondazione Italiana Accenture. «La piattaforma ospita iniziative di crowdsourcing a impatto sociale, organizzate da terze parti e può contare su oltre 25.000 utenti attivi. La stessa permette di fruire o gestire corsi di formazione online: a oggi sono state erogate 14.000 ore di formazione e-learning e in aula».

Soddisfazione per la Seconda Edizione è stata espressa da Jacopo Tondelli, direttore responsabile de gli Stati Generali: «Ancora una volta, in momenti difficili per il nostro mestiere di giornalisti, possiamo dire, assieme e grazie ai nostri partner e sponsor, di essere tra quanti sostengono e finanziano il giornalismo d’inchiesta indipendente. Una serie di lavori della cui qualità siamo già sicuri sin da ora, perché a garantire abbiamo avuto al nostro fianco una Giuria di professionisti straordinari, che ringraziamo uno per uno».

 

 

 

 

TAG: #diPubblicoDominio, giornalismo, giornalismo d'inchiesta, Gli Stati Generali, Premio Giornalistico diPubblicoDominio
CAT: Media

Un commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. lina-arena 12 mesi fa

    Apprezzo la vs iniziativa. Proporrò al mio quotidiano La Sicilia che si pubblica nella mia città ( Catania ) di indire un concorso a premi tra i lettori che inviano le famose Lettere al direttore per denunziare vizi e pregi della società in cui viviamo. Non ha ancora bene inteso il termine ” sostenibilità” che mi pare succedaneo al termine ” necessità” di intervento e tende a coprire il mancato intervento in settori della società civile.

    Rispondi 0 0
CARICAMENTO...