ELITE: nuova lounge con Intesa Sanpaolo dedicata all’imprenditoria femminile

:
17 luglio 2019

Parte oggi la quarta Lounge ELITE Mediocredito Italiano, la prima interamente dedicata alla leadership femminile. ELITE accoglie così venti nuove aziende italiane con una forte presenza di donne grazie ad una collaborazione con Intesa Sanpaolo per mezzo di Microcredito Italiano, la struttura del Gruppo dedicata alle piccole medie imprese, nel quadro della pluriennale collaborazione con Confindustria, che dal 2009 ad oggi opera con numerose iniziative a supporto dell’economia del Paese.

Il nuovo gruppo incorporerà aziende che hanno una leadership femminile o una rilevante percentuale di occupati donne. Le imprese sono state scelte anche grazie alla Fondazione Bellisario, tra le eccellenze del comune programma di valorizzazione imprenditoriale Women Value Company di Intesa Sanpaolo.

L’Italia ha ancora oggi un tasso di attività femminile tra i più bassi di Europa.

Secondo un’indagine a cura della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo presentata in occasione del programma Women Value Company, nel 2018 l’Italia conferma infatti un tasso di attività femminile tra i più bassi in Europa: il 56,2% sul totale delle donne tra i 15 e i 64 anni. Soltanto la Macedonia con il 52,2% e la Turchia con il 38,3% fanno peggio di noi. Un miglioramento c’è stato, rispetto al passato, ma a ritmi lenti, che mantengono l’Italia molto lontana dai livelli medi europei (68% nel 2018 per i paesi dell’area euro).

Secondo i dati Unioncamere però, nel 2018, le donne con incarichi amministrativi nelle imprese italiane sono 2,5 milioni: il 27,6% del totale, lo 0,34% in più sul 2017. La maggior parte delle donne con cariche ha fondato la propria impresa o ne detiene partecipazioni: nel 2018 le imprese femminili sono oltre 1.337.000, 6.000 in più rispetto all’anno precedente, dato che porta a sfiorare il 22% sul totale delle imprese. Il tasso di femminilizzazione delle imprese è più elevato nelle regioni del Mezzogiorno (23,8%, con punte del 27,8% in Molise e del 26,7% in Basilicata), a cui si deve circa il 50% della crescita registrata tra il 2017 ed il 2018.

Si conferma la maggiore femminilizzazione delle imprese nelle altre attività dei servizi (50%), nella sanità (37,7%) e nell’istruzione (30,2%) ma anche la forte crescita della componente femminile nel turismo (+1.960 imprese nel 2018) e nelle attività professionali, scientifiche e tecniche (+1.480 imprese). Inoltre, sempre nel 2018, ben 4.500 nuove imprese femminili su 6.000 sono straniere.

Con l’ingresso di questo nuovo gruppo di aziende ELITE arriva a quota 1.224 società, con ricavi aggregati di oltre 85 miliardi di Euro per più di 500.000 risorse impiegate. Le aziende sono rappresentative di dieci diversi settori e provenienti da dieci regioni italiane.

ELITE, piattaforma internazionale del London Stock Exchange Group, è nata in Borsa Italiana nel 2012 in collaborazione con Confindustria e si propone di accelerare la crescita delle società attraverso un innovativo percorso di sviluppo organizzativo e manageriale. Le imprese così hanno modo di diventare ancora più competitive, più visibili e più attraenti nei confronti degli investitori a livello globale. L’obiettivo della Lounge ELITE Mediocredito Italiano è quello di offrire un ambiente esclusivo all’interno del network internazionale di ELITE, che metta il cliente della banca al centro di un network di opportunità, competenze e valore.

«Siamo fortemente convinti che il futuro del nostro Paese sia legato alla capacità di potenziare e supportare le aziende virtuose», ha commentato Luca Peyrano, Amministratore Delegato di ELITE. «Siamo felici di dare oggi il benvenuto a venti nuove società con una forte leadership femminile in grado di fornire un contributo concreto alla crescita dell’imprenditoria italiana. È importante continuare a valorizzare il talento femminile, ed ELITE, insieme al Gruppo Intesa Sanpaolo e Confindustria, condivide una strategia dedicata al sostegno del tessuto imprenditoriale italiano con un’attenzione sempre crescente alle tematiche di genere». L’impegno di ELITE in questo specifico ambito, peraltro, si inserisce all’interno di un piano più ampio del London Stock Exchange Group che ha l’obiettivo di raggiungere entro il 2020 la presenza femminile del 25/30% nei principali CdA del Gruppo e del 40% in tutte le componenti aziendali e a tutti i livelli di seniority.

«Con questo quarto appuntamento in poco più di un anno, il Gruppo Intesa Sanpaolo con ELITE e Confindustria ha accompagnato quasi novanta imprese in uno straordinario percorso di incontro e di crescita», ha fatto sapere Stefano Barrese, Responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo. «Oggi, in particolare, diamo il benvenuto a venti imprese femminili individuate, insieme con Fondazione Bellisario, tra le eccellenze del nostro comune programma di valorizzazione imprenditoriale Women Value Company, giunto quest’anno alla terza edizione. Rafforzando la relazione con partner come ELITE, Confindustria e Fondazione Bellisario infatti, siamo convinti di offrire all’imprenditoria italiana una comune visione prospettica e strategica per mettere in evidenza la qualità e l’unicità delle nostre PMI».

*

 

TAG: confindustria, Fondazione Bellisario, intesa sanpaolo, Lounge ELITE Mediocredito Italiano, Microcredito Italiano, Women Value Company
CAT: PMI

Nessun commento

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

CARICAMENTO...