Con Z Lab di Intesa Sanpaolo duemila giovani sono pronti al mondo del lavoro

:
10 aprile 2019

Tre anni per apprendere e sperimentare il lavoro svolto in banca. Gli studenti di licei e istituti tecnico e professionali hanno avuto e continueranno ad avere la possibilità di aderire al programma formativo “Z Lab”. A pensarlo e organizzarlo, ormai dal 2016, è il gruppo Intesa Sanpaolo.

Sono infatti 2000 gli studenti di novanta scuole in diciotto città italiane che hanno partecipato al progetto nell’ambito dei “Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento”, quelli che una volta venivano chiamati “Alternanza scuola-lavoro”.

I giovani sono stati ospitati dalla banca in cento laboratori che complessivamente hanno generato oltre 75.000 giornate di lavoro (520.000 ore) in attività laboratoriali. I ragazzi lavorano con oltre ottanta collaboratori interni Intesa Sanpaolo che, formati per questo tipo di lavoro, facilitano le attività in qualità di tutor.

Durante i tre anni di “formazione e lavoro” ogni classe si esercita attraverso un allenamento teorico ma anche pratico su diverse professioni: gli studenti sviluppano competenze in ambito di collaborazione e lavoro in gruppo, comprensione, creatività e competenze tecniche relative alla gestione finanziaria, elaborazione e gestione di progetti, creazione di contenuti ad hoc e attività di marketing.

Dal 2019 le tematiche legate all’educazione finanziaria sono state anticipate al primo anno, mentre al secondo anno si tratta l’ideazione della start-up con la valutazione della sua sostenibilità economica e sociale. Il terzo anno invece è dedicato all’orientamento: utilizzando un kit imprenditivo, gli studenti approfondiscono il concetto di imprenditorialità e riflettono sulle competenze e sulle conoscenze necessarie al loro futuro percorso professionale.

Secondo i risultati presentati a Milano nel corso di un incontro con i manager della banca, docenti, famiglie e studenti, settecento di loro hanno completato il primo ciclo triennale iniziato nel 2016, anno in cui è iniziato il progetto.

«La formazione è uno degli ambiti su cui più è necessario investire per favorire la crescita della società e dell’economia italiana. ‘Z Lab’ è uno dei più completi e apprezzati programmi di formazione per i giovani di questa età, lo dimostrano le tante richieste che riceviamo dai docenti e dalle famiglie», ha commentato Rosario Strano, Chief Operating Officer Intesa Sanpaolo. «Anche noi a nostra volta abbiamo beneficiato di questa presenza: con il loro entusiasmo e le loro aspirazioni gli studenti portano energia creativa negli uffici e una prospettiva diversa. 500 ragazzi da 25 scuole hanno ora l’opportunità di partire con il nuovo ciclo triennale», ha concluso Strano.

 

Rosario Strano, Chief Operating Officer Intesa Sanpaolo

*

 

 

 

 

TAG: alternanza scuola-lavoro, finanza, intesa sanpaolo, scuola, z lab
CAT: Banche e Assicurazioni, scuola

2 Commenti

Devi fare per commentare, è semplice e veloce.

  1. lina-arena 6 mesi fa
    chissà zse fra i programmi da studiare non vi sia anche quello di c apire come si può disporre di un capitale per iniziare un'impresa. Qui sta il busiliilis ! Questa è la fonte del latrocinio. V uoi l'interesse ma per mollare un soldino ci vuole la grazia di Dio.
    Rispondi 0 0
  2. lina-arena 6 mesi fa
    chissà se hanno spiegato l'importanza della Commissione di inchiesta suggerita dal senatore Paragone ?
    Rispondi 0 1
CARICAMENTO...